• BIG XMAS DEALZ!
    OTTIENI GRANDI PERCENTUALI
    SU TUTTO IN NEGOZIO!
  • 15% 50-100€ CODE: XMAS15
    20% 100-200€ CODE: XMAS20
    25% DA 200 € CODE: XMAS25
Nuovi stili ogni settimana
Spedizione gratuita da 50 €
Selezione superiore di cappucci e maglie
Ha qualche domanda? Visita il nostro helpdesk

Miami Marlins Caps

Se ti piacciono i Miami Vice ei colori vivaci degli anni '80, lo troverai ai Miami Marlins Caps con il nuovo logo della squadra. Il rosa e l'azzurro sono una combinazione perfetta e simboleggiano la colorata città di Miami.

Chiudi filtri
 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Da 2
Nessun risultato trovato per il filtro!
1 Da 2

I Miami Marlins sono una delle squadre più giovani della storia della MLB. Fondata nel 1993 come Florida Marlins per riunire i fan di tutto lo stato, dal 2012 gareggia nella National League East con il suo nome attuale, Miami Marlins. Il nome Marlins derivava da un pesce lancia ed era inteso a rappresentare la connessione con il Sunshine State Florida e la sua natura. 

Nonostante la storia relativamente breve della squadra di poco meno di 30 anni, Miami ha già goduto di un grande successo. Quattro anni dopo la loro fondazione, i Marlins sono saliti sul trono della MLB. Guidati da giocatori come Bobby Bonilla e Gary Sheffield, hanno battuto Cleveland come sfavoriti nella importantissima gara 7 dopo 2 inning supplementari con 3-2 run. Ben 6 anni dopo, nel 2003, questo colpo potrebbe essere ripetuto nella seconda partecipazione alle World Series. In quella che doveva essere una causa persa, hanno battuto i grandi favoriti, i New York Yankees dopo 6 partite, assicurandosi così la corona ancora una volta.

I Marlins hanno così mantenuto il loro perfetto record nelle World Series, che attualmente condividono solo con i Toronto Blue Jays. Dopo di che, la città e la franchigia hanno dovuto attraversare una valle profonda, perché ci sono voluti 17 anni fino a quando sono stati in grado di partecipare nuovamente alla postseason.

I successi, tuttavia, sono stati ottenuti in quello che ora è l'Hard Rock Stadium. Il loro parco di palloni, LoanDepot Park, che era pronto per essere occupato solo nel 2012, sta ancora aspettando l'esperienza delle World Series. Con la creazione del vostro parco di palloni, avete finalmente preso un impegno con la città di Miami. La nuova sede nel quartiere di Little Havana era molto più centrale e l'intero design, i colori vivaci, le pareti, tutto è un omaggio alla città di Miami.

Il LoanDepot Park è entrato a far parte della schiera dei ballparks ecologici certificati, ed è stato il sesto stadio con un tetto retrattile. È anche il terzo stadio più piccolo della MLB, con una capacità di 37.442.

La mossa ha segnato un impegno verso la città di Miami sia nel nome che nel logo. I Florida Marlins sono diventati i Miami Marlins che conosciamo oggi. Il ben noto logo alternativo, con il pesce lancia intorno alla F, può essere visto ancora oggi, ma non è più ufficialmente in uso.

Il nuovo motivo era una grande M colorata, che durò solo 6 anni, perché già nel 2019 i Marlins cambiarono nuovamente il loro design. Il risultato è stato un logo con un riferimento al passato ma anche alla città di Miami.  Il Marlin era tornato. Nei nuovi colori della squadra, nero, blu e rosso, ora salta accanto a una palla da baseball. Questo logo primario è completato dalla scritta Miami sotto. Dal 2019, il logo Alternate è presente sui berretti da gioco.

Il termine Marlin è onnipresente nella franchigia ed è blasonato anche sull'altezza del petto delle maglie. A causa di questa connessione con il pesce spada, la squadra è spesso chiamata The Fish. I successi sul campo erano piuttosto scarsi, ma fecero comunque scalpore nella MLB.

Alla fine del 2020, Miami ha introdotto una novità. Hanno assunto Kim Ng, la prima donna ad assumere una posizione manageriale in una delle 4 maggiori leghe statunitensi, in questo caso come general manager.

Nel corso degli anni, la franchigia del Sunshine State ha prodotto molti giocatori di talento. Giocatori come Marcell Ozuna, Giancarlo Stanton, JT. Realmuto e Christian Yelich, sono stati formati nel sistema di fattoria costituito da squadre di minor league Jacksonville Jumbo Shrimps, Pensacola Blue Wahoos, Beloit Sky Camp e Jupiter Hammerheads. Produrre tali giocatori, e soprattutto mantenerli, è ciò su cui Miami vuole costruire il suo successo in futuro.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RISPARMIA IL 10%:
Seguici